You are currently viewing Candida e cistite: l’importanza dei batteri buoni

Candida e cistite: l’importanza dei batteri buoni

La salute intima dipende dalla presenza di batteri buoni e dall’integrità dei tessuti urinari e genitali, infatti a flora batterica vaginale è composta per il 90% da batteri buoni (lattobacilli) e per il 10% da microrganismi potenzialmente patogeni (batteri, virus e candida).

Se questo rapporto varia, subentra la cosiddetta infezione vaginale che può portare cistite o candidosi, perché lo stato superficiale è debole e privo di mucosa e quindi il nostro organismo è più soggetto agli insulti.

candida

La medicina tradizionale cura con antibiotici e antimicotici, ma spesso questo approccio aggressivo non risulta efficace, infatti è molto meglio ripristinare i lattobacilli vaginali, rinforzare le mucose ed evitare i fattori che alterano queste difese.

Alcuni consigli per sconfiggere la candida e cistite

  • Alternative naturali agli antibiotici(che uccidono i batteri patogeni, i lattobacilli intestinali e vaginali, debilitando il sistema immunitario, aumentando l’antibiotico-resistenza, favorendo le recidive di candida e cistite): D-mannosio contro la cistite e apolattoferrina, lapacho, olio di cocco per la candida.
  • Igiene intima: lavarsi con acqua una volta al giorno evitando bidet frequenti con detergenti e lavande vaginali che irritano e rimuovono i lattobacilli.
  • Idratazione: bere 2 l d’acqua al giorno e non trattenere le urine per più 4 ore.
  • ● pH vaginale: i lattobacilli sopravvivono in ambiente acido, puoi usare un poi di yogurt da mettere nella vagina che acidifica e apporta fermenti buoni.
  • ● pH urinario: l’urina troppo acida (<6) irrita le mucose vescicali, uretrali e vulvari, quindi prediligere una dieta ricca di frutta e verdura con integrazione di magnesio potassio che alcalinizzano e contrastano la formazione di cristalli di ossalato irritanti per le vie urinarie.
  • Rapporti sessuali: assenza di desiderio, scarsa lubrificazione e contrattura muscolare aumentano l’attrito sulla mucosa vaginale provocando microlesioni in cui i batteri si riproducono e invadono gli organi vicini, prediligere lunghi preliminari, usare un lubrificante e il D-mannosio dopo il rapporto.
  • Muscolatura:  fare esercizi per il pavimento pelvico, che se contratto schiaccia le strutture che avvolge (uretra, canale vaginale, ano, vasi sanguigni e nervi) provocando scarsa ossigenazione, sofferenza dei tessuti genitali e urinari, dolore ai rapporti, stipsi, cistiti e vaginiti.
  • Contraccezione: se possibile evitare pillola, cerotto, anello ecc. che aumentano il rischio di cistite e candida in quanto alterano l’equilibrio ormonale, aumentano il pH vaginale, riducono il numero di lattobacilli, le secrezioni vaginali e la libido, aumentando l’attrito durante il rapporto e le microlesioni vaginali.
  • Naturopatia è molto utile: fiori, gemmoderivati, tinture madri e altri rimedi sono efficaci per sconfiggere la candida e la cistite. Se vuoi sapere come fare scrivimi e prenota la tua consulenza.

Vuoi ricevere aggiornamenti su cure naturali per la candida e la cistite?Iscriviti alla mia newsletter per sapere tutti i rimedi naturali per tornare a star bene.

Lascia un commento