Calendario dell’avvento: come sopravvivere al Natale

Calendario dell’avvento: come sopravvivere al Natale

Mancano davvero pochi giorni a Natale e tutti sappiamo cosa questo voglia dire, quest’anno poi sarà ancora più difficile degli altri anni. Per questo ho creato il mio calendario dell’avvento su come sopravvivere al Natale!

Che cosa succede in questo periodo?

Le strade inizieranno a riempirsi di luminarie e persone in cerca di regali. In televisione torneranno a trasmettere i soliti vecchi film che, seppure conoscendoli ormai a memoria, non ci stanchiamo di guardare (o forse non li guarderemo).

Qualcuno inizierà ad attendere l’arrivo della neve (io, anche se a Firenze non arriverà mai), qualcun altro a programmare viaggi in mete calde e soleggiate (Covid permettendo). 

Ovviamente c’è anche chi farà il conto alla rovescia fino all’Epifania, sperando di superare indenne questo periodo (sempre io ed è per questo che ho deciso di fare questo calendario dell’avvento!) 

Nell’immaginario di molti, le vacanze sono un momento in cui, liberi da impegni scolastici e lavorativi, si può riposare e rilassarsi. 

Ma per alcuni è davvero una lotta su come sopravvivere al Natale!

Se per alcuni è davvero così, per molti altri la realtà non coincide esattamente con la fantasia. Le vacanze, infatti, possono diventare un periodo di forte sollecitazione emotiva che può condurre a intense reazioni di stress

Chi soffre maggiormente di stress sono le donne (strano, eh!) e le persone a basso reddito. 

Infatti il livello di stress sembra variare in base al livello di responsabilità che le persone sentono di avere.

Le donne devono fare 8 miliardi di cose per le feste natalizie, i meno abbienti invece hanno lo stress di non riuscire a sostenere tutte le spese. 

Tanto stress viene anche causato dalle aspettative che ci sono  ormai dietro a queste festività: un esempio per tutti il Capodanno. 

Dobbiamo sempre essere a posto con l’immagine che vogliamo dare di noi, facendo sempre qualcosa di super mega figo per Capodanno, anche se si tratta di una sera come un’altra e forse anche tra le più false e tristi serate del mondo. Quindi basta! Se a Capodanno vogliamo fare una cosa semplice e che ci piace facciamola!

Ma torniamo a noi, ecco le fonti principali di stress durante le vacanze invernali:

  • Mancanza di tempo
  • Mancanza di denaro
  • Urgenza dei regali

Almeno le prime due sono fonti di stress che accomunano la maggior parte delle persone, in qualsiasi periodo dell’anno. 

Ci preoccupiamo quasi tutti ogni tanto della nostra situazione finanziaria o di non avere tempo per far fronte a tutti gli impegni. 

Durante il periodo natalizio, però, queste preoccupazioni sembrano assumere una caratura diversa. 

Con le vacanze dietro l’angolo, il numero di attività cui badare aumenta e sentiamo l’urgenza di avere il denaro necessario per assicurare a noi e alla nostra famiglia di passare delle buone feste.

Cosa succede a questo punto? Come sopravvivere al Natale?

Spesso chi si trova ad affrontare un forte stress cerca di superarlo attraverso comportamenti potenzialmente dannosi per la salute. 

Non sto parlando di condotte ad altro rischio come l’abuso di sostanze o il gioco d’azzardo compulsivo, bensì di abitudini voluttuarie, come l’aumento del consumo di fumo, alcool e di cibi spazzatura.

Anche se non destano particolare allarme, questi comportamenti, protratti a lungo termine, possono causare gravi problemi, come malattie cardiache e diabete. 

In definitiva, per quanto sembri paradossale, questi comportamenti messi in atto per combattere lo stress finiscono per aggravarlo e aggravare il nostro stato di salute.

come sopravvivere al natale

Quindi scarica subito il mio calendario dell’avvento per ricevere tutti i consigli utili e regali che ti dicono come sopravvivere al Natale.

Ricordati poi che dovrai iniziare a controllare la posta a partire dal 1 dicembre in cui apriremo insieme la nostra prima casellina del calendario dell’avvento.

Nel frattempo che aspettiamo dicembre prova a leggere un po’ di articoli interessanti nel mio blog!

Lascia un commento