L’alimentazione più adatta per l’estate

alimentazione più adatta per l'estate

Ti presento le bevande, gli alimenti ed il tipo di cottura da preferire per vincere il calore e restare in salute quando l’afa diventa insopportabile. Segui i miei consigli per l’alimentazione più adatta per l’estate e torna a farmi sapere come è andata. Scommetto che mi ringrazierai 😉

Una volta letto questo articolo guarderai l’estate con occhi diversi perché non soffrirai più l’affanno, la sonnolenza e la spossatezza. Dammi fiducia e scopri insieme a me l’alimentazione più adatta per l’estate.

Alla base dell’alimentazione più adatta per l’estate c’è il rispetto dei ritmi della natura. Evitando gli eccessi e seguendo poche regole fondamentali vedrai che per stare bene non occorre necessariamente rinunciare ai piaceri del palato.

Stai alla larga dai falsi amici

La prima regola riguarda i falsi amici, ovvero quegli alimenti che danno una momentanea sensazione di freschezza ma che, per la loro composizione, appesantiscono il metabolismo e ci fanno sudare di più. Si tratta di alimenti pesanti e complessi che richiedono un maggiore sforzo energico per la digestione. Digerire genera calore quindi dovrai scegliere cibi leggeri e facilmente digeribili. Un esempio? I peperoni non sono sempre un’ottima idea.

L’alimentazione più adatta per l’estate deve rispettare la stagionalità


Ogni stagione
ci dà gli ingredienti migliori per affrontare il periodo dell’anno in cui ci troviamo. Inoltre, anche il modo in cui prepariamo le pietanze deve rispettare il clima in cui viviamo. In estate è bene non aggiungere eccessivo calore al cibo. Sono preferibili cotture veloci, come quelle a vapore, o semplicemente “saltate” e “scottate” per pochi minuti. Lo so, oggi è complicato fare la spesa seguendo l’offerta vegetale di stagione ma con sulla mia Pagina Facebook, ad ogni cambio stagionale, pubblico la lista dei frutta e verdura del periodo. L’avevi mai vista?

Piatti di esempio: qualche consiglio

L’estate è il periodo che offre una maggiore varietà di frutta e verdura, per cui non avrai grossi problemi a reperirla.

Pensiamo alle zuppe: è possibile prepararle usando cetrioli, avocado, erba cipollina, basilico o altre erbe aromatiche. A volte un semplice frullatore ci consente di evitare completamente l’uso dei fornelli.

E qui torniamo al principio di non “aggiungere eccessivo calore” agli alimenti. Ogni cibo, sia esso un cereale o un legume, ha una sua caratteristica energetica. Ad esempio l’orzo e il mais sono cereali di natura “fresca”, la soia verde e le lenticchie hanno una natura “fresca-tiepida” e quindi sono ideali durante il periodo estivo. La parola d’ordine è: variare ed evitare gli eccessi.

Falsi miti dell’alimentazione più adatta per l’estate

C’è chi crede che per sentire meno caldo si debba mangiare tanta frutta.

Sbagliato!

Il nostro corpo digerisce la frutta producendo etanolo e questo fa aumentare la temperatura corporea e il senso di gonfiore.

Nella frutta, inoltre, ci sono gradi quantità di fruttosio, motivo per cui produce un innalzamento dei valori di insulina e trigliceridi.

Dopo un iniziale sollievo dall’afa, quindi, ripiomberemo presto nel malessere.

Visto che parliamo di calura, che dire dei più comuni mezzi di contrasto? Bevande e gelati

Anche in questo caso bevande fredde, alcoliche e spesso zuccherate, così come il gelato di produzione industriale ci possono dare sensazioni di benessere momentaneo. Bevande fredde e gelati portano rapidamente in disequilibrio lo stomaco, che per sua natura funziona al meglio con il “caldo- tiepido”. Ecco che dopo il breve sollievo, arriva l’effetto boomerang, che restituisce calore, necessità di bere e di rinfrescarci ancora, cadendo in una sorta di “dipendenza” poco salutare.

Un suggerimento per un pranzo da portare in spiaggia?

Possiamo usare le insalate di cereali, l’orzo e il mais sono i più adatti, e se vogliamo stare attenti alle sempre più frequenti intolleranze al glutine, l’industria di recente ha introdotto vari formati di pasta, prodotta esclusivamente con farine di ceci, piselli, fagioli, lenticchie.

E in fatto a bevande e dolci?

Ottimi sono semplicemente acqua, tisane, estratti di verdure e frutta, con un tocco di zenzero e curcuma, che ci proteggono dalle infezioni intestinali, più frequenti durante la stagione calda.

Se ci aggiungiamo del limone, che preserva dall’ossidazione, possiamo portarci questi estratti dentro un thermos in spiaggia. Non dimentichiamoci poi della magnifica “Camellia sinensis”, cioè il the verde, ricco di catechine epigallocatechine gallate, polifenoli di importanza terapeutica, potenti antiossidanti più efficaci delle vitamine C ed E.

Consiglio un’accortezza fondamentale: lasciate la bustina in infusione per almeno quindici minuti, per estrarre teanina (protettiva) e non teina (eccitatoria). Aggiungiamo al nostro the foglie di menta, menta cedrina, erba limoncina per renderlo ancora più gustoso senza aggiungere dolcificanti. Per quanto riguarda i dolci ci sono le preparazioni di praline di frutta secca, come pinoli e pom-pom miele detto miele di “Jarrah”, a basso indice glicemico e un pH superiore a 6, con proprietà antisettiche e protettivo negli stati di diminuite difese immunitarie. Oppure del succo concentrato di dattero con granella di nocciole e cocco.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *