Giada: la pietra che attira la ricchezza

Giada: la pietra che attira la ricchezza

Con il nome di giada, venivano in passato designate la giadeite e la nefrite, due minerali aventi caratteristiche ed aspetto alquanto simili. Oggi si definiscono “giade” quei minerali che contengono principalmente giadeite, mentre per nefrite si intende una varietà di actiolite. La giadeite è un minerale molto raro, che ha origine dalla metamorfosi delle rocce basiche. Quando sono presenti inclusioni d manganese, si genera la ancora più rara giada- lavanda.

Mitologia della Giada

La giada è stata considerata per millenni, soprattutto in estremo oriente un portafortuna. Da essa si ricavano, infatti, gli amuleti. Presso le antiche culture d’ America ed Asia, era nota per i suoi effetti benefici sui reni.

La giada in breve:

Sistema cristallino: monoclino
Processo litogenetico: terziario
Classe minerale: filosilicati
Colore: bisnancastro, verde, lilla, violaceo
Aiuto Spirituale: equilibrio
Aiuto Psicologico: crea il giusto equilibrio tra riposo e attività
Aiuto Mentale: favorisce l’autorealizzazione creativa.
Aiuto Fisico: regola la funzionalità di nervi, dei reni e delle ghiandole surrenali (produzione di adrenalina); preserva l’equilibrio di acqua, sali, acidi e basi.

Proprietà della Giada

Benefici a livello spirituale

Spinge l’individuo a realizzare se stesso, a considerarsi un essere di natura spirituale, ed a condurre la sua vita in maniera indipendente. La giada-lavanda ispira gioia interiore.

Benefici a livello psicologico

Stimola il mondo onirico e fantastico, permettendo alla saggezza interiore di emergere. Inoltre, ha una funzione riequilibratrice, contrasta l’inerzia con l’attività e l’eccitabilità con la calma. La giada-lavanda aiuta l’individuo a mettere dei confini tra se e gli altri.

Beneficio a livello mentale

Stimola la produzione di idee ed il dinamismo. Aiuta ad utilizzare i momenti di riposo per le proprie attività spirituali. Rafforza la capacità di prendere decisioni.

Beneficio a livello fisico

Stimola l’attività renale, mantenendo nel giusto equilibrio acqua, sali, acidi e basi. Svolge anche una funzione stimolante sul sistema nervoso e sulle ghiandole surrenali, rendendo i riflessi particolarmente pronti.

giada
Impiego della Giada:

Può essere portata addosso dal soggetto o adagiata sul corporeo. Per stimolare l’attività onirica, si consiglia di portarla a contatto della fronte.

Se sei incuriosito dalla Cristalloterapia e vuoi saperne di più consulta subito la mia pagina di benessere umano e  benessere animale e iscriviti subito alla mia newsletter per ricevere ogni mese tanti contenuti aggiornati per stare meglio!

Vuoi fare un corso sui cristalli, chakra e fiori himalayani? Qui trovi il video corso on demand che fa per te!

BIBLIOGRAFIA: 
Il Manuale delle Pietre – Edizioni Crisalide – Micheal Gienger
L’arte di curare con le Pietre – Edizioni Crisalide – Micheal Gienger

Lascia un commento