Al momento stai visualizzando Cosa fare quando fido cambia dieta

Cosa fare quando fido cambia dieta

Nella vita dei nostri cani capita spesso di dover affrontare dei cambiamenti nella dieta. Purtroppo però i cani non sono avventurosi come noi quando si tratta di cibo. Se per le persone è normale provare sapori nuovi, gli animali sono abitudinari per natura e i cambiamenti possono essere un vero dramma.

Se il cambio di dieta viene gestito in modo sbagliato, il tuo amico potrebbe avere problemi di digestionema non solo: anche il rifiuto del cibo e i disturbi dell’umore sono molto comuni durante queste transizioni.

Vediamo allora come puoi dare il giusto sostegno a fido quando ci sono novità nella ciotola, aiutandolo ad accettare la nuova alimentazione serenamente.

dieta-del-cane-fasi-della-vita

La dieta del cane nelle fasi della vita

L’alimentazione ideale di fido cambia naturalmente nel corso della sua vita, in base all’età e alla taglia ma anche alla razza. Cambiano le quantità ma anche l’equilibrio dei nutrienti.

  • Un cucciolo ha bisogno di proteine, vitamine e minerali per poter sostenere la crescita delle ossa e lo sviluppo dei muscoli ma anche di una buona percentuale di grassi per l’energia. 
  • Un cane adulto deve seguire un’alimentazione bilanciata per il mantenimento di una buona condizione di salute fisica, con più proteine e meno grassi rispetto a un cucciolo.
  • Infine un cane anziano deve trovare nella ciotola qualcosa di adatto a lui. Quando il cane invecchia il suo metabolismo rallenta e tende ad accumulare qualche chilo di troppo quindi avrà bisogno di una dieta con pochissimi grassi e meno calorie. Hanno anche più difficoltà a digerire e possono soffrire di vari disturbi che richiedono di seguire un’alimentazione specifica per prevenire la degenerazione o danni gravi.

Oltre a queste linee guida generali, la dieta giusta di fido dipende anche dal suo stato di salute generale e dal livello di attività fisica, come è anche per le persone. 

Un cane che vive molto all’aperto, partecipa a seminari o battute di ricerca oppure fa gare di agility dovrà seguire un’alimentazione diversa dal cagnetto che esce solo per le giratine.

In regalo
Il diario di micio e fido
per avere tutte le cose utili per il benessere
del tuo amico a portata di mano

Alimentazione del cane: quale scegliere?

Per fido, seguire la dieta giusta è un toccasana. Diversi studi hanno evidenziato che un’alimentazione corretta aumenta l’aspettativa e la qualità di vita dei nostri amici animali.

Quindi la prima regola è scegliere una dieta per fido che rispetti la sua natura. C’è questa credenza secondo cui un cane può vivere bene seguendo una dieta vegetariana o addirittura vegana ma non è vero. Per il cane, la carne e i suoi nutrienti sono fondamentali dallo svezzamento fino all’età matura. Io stessa seguo una dieta vegetale ma non mi sognerei di togliere al mio Cedric le proteine e i grassi animali perché sviluppare carenze che lo metterebbero in serio pericolo.

C’è poi il grande dibattito: alimentazione industriale o naturale?

Le crocchette e i cibi industriali sono facili da reperire e da dosare, anche più economici rispetto all’alimentazione casalinga. In tanti casi però si tratta di cibi di scarsa qualità, prodotti con scarti alimentari e riempiti di sostanze appetizzanti, insaporitori artificiali e conservanti. E anche gli alimenti specifici per le diverse fasi della vita o i bisogni speciali non bastano sempre a soddisfare le esigenze del cane.

L’alimentazione casalinga richiede più tempo e attenzione per essere gestita in modo corretto, che si tratti di BARF o di un regime di alimentazione naturale diverso. Però ti permette di mettere nella ciotola di fido ciò di cui ha bisogno, è più digeribile ed è più facile evitare sostanze e alimenti a cui i cane è allergico o intollerante.

Come aiutare il cane ad accettare il cambio di dieta

Che si tratti di passare dalla dieta industriale a quella naturale, di un cambio di alimentazione dovuto a un disturbo o all’ingresso in una nuova fase della vita, fido avrà bisogno di un po’ di tempo e pazienza per abituarsi.

Ecco qualche consiglio per semplificare la transizione e aiutare il tuo amico ad accettare la nuova ciotola senza farsi sentire da tutto il vicinato.

  • Non avere fretta. Il primo consiglio è anche il più importante. Il passaggio alla nuova dieta deve avvenire per gradi, di solito nell’arco di una o due settimane. Inizi il primo giorno introducendo una piccola parte dei nuovi alimenti nel vecchio regime e via via aumenti la proporzione fino alla sostituzione totale. In questo modo riduci anche il rischio di problemi di digestione o intestinali ed è più facile capire se fido sta avendo qualche reazione negativa al nuovo cibo.
  • Tieni d’occhio le feci. OK non è divertente ma è un metodo veloce e sicuro per capire se il tuo cane sta reagendo bene al cambio di dieta. Anche se il passaggio alla nuova alimentazione avviene in tempi relativamente rapidi e in modo indolore, l’apparato digerente di fido potrebbe aver bisogno di qualche settimana per adattarsi del tutto.
  • Se fido rifiuta il cibo, non forzarlo. Mantieni la stessa proporzione dei nuovi alimenti per qualche giorno, per dargli il tempo di assaggiare e abituarsi. Se proprio non gli va, chiedi al veterinario cosa puoi provare in sostituzione. No alle diete fai da te per fido!
  • Se il cane diventa ansioso o aggressivo puoi aiutarlo a gestire meglio lo stress con l’aiuto di cristalli calmanti che donano serenità. Posiziona la pietra nella zona pappa di fido per energizzare l’ambiente.
  • Se fido non sopporta i cambiamenti e il passaggio alla nuova alimentazione rischia di trasformarsi in tragedia per te e per lui, prova la miscela di fiori australiani Transition Pets. Contiene essenze che aiutano ad aprirsi alle novità, accettare i cambiamenti, sciogliere le emozioni negative. Se preferisci i Fiori di Bach, Walnut è il rimedio che può dare sostegno in tutte le transizioni della vita.

Scarica il diario di micio e fido in regalo per annotare tutte le informazioni e i rimedi utili e ricorda di iscriverti alla newsletter per ricevere consigli di benessere naturale per te e i tuoi animali.

La newsletter del benessere

Jundipity è un appuntamento mensile con approfondimenti sulla naturopatia, consigli di benessere per te e i tuoi amici animali, sorprese e novità.

 

Lascia un commento