You are currently viewing Calcedonio blu: la pietra contro la meteoropatia

Calcedonio blu: la pietra contro la meteoropatia

Il calcedonio blu è un quarzo puro e fibroso, prodotto a temperature al di sotto dei 100 gradi da soluzioni ricche di acido silicico, spesso di origine magmatica, più raramente, secondaria, che, dopo essere filtrate attraverso fini fratture della roccia, si raccolgono in cavità e fessure più grandi, dove infine gradualmente si cristallizzano. Il suo colore azzurro è dovuto al fenomeno della diffusione luminosa, prodotto da piccolissimi cristalli in esteso contenuti: il famoso “effetto Tyndall”, a seguito del quale si ha che la componente rossa della luce viene assorbita, e quella blu, riflessa.

Il calcedonio blu in breve

Sistema cristallino: trigonale
Processo litogenetico: primario
Classe minerale: ossido, gruppo dei quarzi
Colore: bianco, azzurro a strisce, azzurro con dendriti neri, verde-blu con inclusioni di rame, rosa, rosa violetto, rosso scuro
Aiuto Spirituale: presenza di spirito
Aiuto Psicologico: aiuta ad accettare nuove situazioni e ad eliminare le resistenze
Aiuto Mentale: procura calma interiore e concentrazione rilassata
Aiuto Fisico: stimola la produzione di latte materno durante l’allattamento, è di aiuto nella meteoropatia e nel diabete.

Mitologia del calcedonio blu

Il calcedonio rappresentava presso gli antichi gli elementi acqua e aria. In quanto tale, era considerato un simbolo magico della condizioni atmosferiche e, al tempo stesso, un antidoto per le affezioni ad esse collegate: raffreddori, influenze, disturbi circolatori ecc. Veniva anche assorbito al processo della comunicazione, rappresentato dall’elemento aria, ed era, infatti, considerato la pietra degli oratori.

Impiego del calcedonio blu

Può essere tenuto addosso per lunghi periodi come pietra ornamentale montata su anelli, bracciali, collane o medaglioni. In alternativa, lo si può applicare direttamente sulla regione interessata. Per problemi inerenti ad organi specifici, si consiglia di ricorrere alle rosette di calcedonio, sulle quali sia riprodotto il disegno dell’organo in questione. Le “rosette” che riportano l’immagine della cagna, per esempio, favoriscono la crescita della flora vaginale ed impediscono la formazione di funghi. Ciò avvenne anche grazie al fatto che il calcedonio rende i fluidi del corpo leggermente acidi.

Proprietà di questa pietra
Benefici per il corpo

Il calcedonio blu guarisce le affezioni dell’apparato respiratorio, come i raffreddori o i disturbi prodotti dal fumo. Quello striato, in particolare, favorisce la rigenerazione delle mucose. Questo minerale attenua i sintomi della meteoropatia, e gli effetti di un’eccessiva pressione all’interno del globo oculare, sull’apparato uditivo e sull’equilibrio. Espleta un’azione antinfiammatoria, riduce la pressione del sangue e tiene bassa la temperatura dell’organismo quando fa molto caldo. Stimola il flusso della linfa e dei fluidi corporei; elimina i depositi di acqua nei tessuti e favorisce la secrezione delle ghiandole endocrine. Infine stimolando la produzione di insulina, si rivela utile nei primi stadi del diabete.

Le versioni celeste, bianca e rosa di questo minerale possono stimolare ila produzione del latte materno durante il periodo dell’allattamento. La produzione del latte materno, infatti, ricorda quella del calcedonio: essi si forma negli interstizi cellulari della mammella, viene convogliato attraverso dei sottili canali, per raccogliersi infine nella ghiandola mammaria.

Benefici per la mente

Il calcedonio blu migliora la capacità oratoria, l’abilità dialettica e la facoltà di parlare utilizzando il linguaggio altrui. Per questo motivo, p stato definito la pietra della dipendenza. Esso, inoltre, promuove l’apertura mentale e rafforza la capacità di comprensione e di realizzazione dell’individuo, esaltandone la creatività e facendo aprire alla propria intuizione.

Benefici per la pisiche

Il calcedonio blu rende spensierati e fa aumentare la fiducia in se stessi, producendo un’attitudine ottimistica nei confronti della vita. Genera nell’individuo un aumento della consapevolezza, facendogli percepire in modo più profondo i sui sentimenti, desideri ed aspirazioni. Grazie a ciò, il soggetto può comprendere meglio le proprie motivazioni e, all’occorrenza, cambiarle. Il calcedonio blu, inoltre, rafforza la memoria e consente di affrontare più facilmente le situazioni di stress. Non a caso, infatti, viene considerato la pietra più adatta per gli esami.

Benefici per lo spirito

Il calcedonio blu rappresenta entrambi gli aspetti della comunicazione: la capacità di ascoltare e di capire, e quella di farsi capire. Esso fa crescere il desiderio di contatto con gli uomini, gli animali, le piante e tutti gli esseri viventi. Così come si armonizza perfettamente con l’ambiente in cui viene collocato, allo stesso modo, questo minerale rafforza la capacità di adattamento dell’individuo, riducendo le sue eventuali resistenze nei confronti del cambiamento, senza che questo comporti una rinuncia alla sua identità.

calcedonio

Se sei incuriosito dalla Cristalloterapia e vuoi saperne di più consulta subito la mia pagina di benessere umano e  benessere animale e iscriviti subito alla mia newsletter per ricevere ogni mese tanti contenuti aggiornati per stare meglio!

Vuoi fare un corso sui cristalli, chakra e fiori himalayani? Qui trovi il video corso on demand che fa per te!

BIBLIOGRAFIA

Lascia un commento