Al momento stai visualizzando Le paure del tuo amico a quattro zampe

Le paure del tuo amico a quattro zampe

Gli animali come noi provano emozioni sia primarie che secondarie e spesso possono avere paura di qualcosa che può sfociare in fobia.

In questo articolo ti spiego come poter aiutare micio e fido a superare al meglio queste paure e a vivere la vita più serenamente.

Da dove nasce la paura di micio e fido?

Difficile da dirsi! A volte nonostante abbiamo adottato micio e fido da cucciolo ci troviamo di fronte a paure e fobie che forse o per carattere o per genetica o per esperienze vissute dalla mamma si trasmettono al nostro amato amico. Se poi adottiamo un amico già adulto dal canile o dal gattile lui si ritrova sicuramente con un bagaglio di esperienze passate che possono avergli causato traumi tramutate poi in paura.

Non è detto che per forza noi abbiamo fatto qualcosa di sbagliato e che quindi è colpa nostra se micio o fido hanno paura, magari qualcosa l’abbiamo sbagliato, ma è normale che sia così, ma chi ci giudica o ci da la colpa di un comportamento pauroso spesso non ha per niente ragione.

Cosa possiamo fare se micio e fido hanno paura o delle fobie?

Aiutarlo ad affrontarle meglio, facendogli capire che siete li per lui e che state cercando di fare il possibile per aiutarlo. Ignorarlo non serve a niente, non risolve quasi mai le paure e spesso le acutizza talmente tanto che micio e fido possono trovare delle strategie non simpatiche per affrontarle.

La maggior parte dei problemi si affrontano lavorando fuori dal problema, cioè facendo si che micio e fido si contornino di esperienze positive e appaganti tali per cui le paure non sono più al centro dei loro pensieri. Per fare ciò non ci sono regole prestabilite ma dovete farvi aiutare da un esperto in relazione felina o canina, un educatore o un etologa relazionale.

Una volta identificata la problematica o le paure e intervenendo nella maniera più giusta per far sentire micio e fido sempre al sicuro e protetti sicuramente le cose col tempo miglioreranno. Certo non vi aspettate che micio e fido da super fifoni diventino dei super coraggiosi, ma sicuramente avranno strumenti e risorse e soprattutto voi che li faranno sentire più sicuri nell’affrontare la vita e le sue paure.

Naturalmente a supporto di paure e fobie si può intervenire con un integrazione naturale: fiori, fitoterapici, integratori, gemmoderivati, oli essenziali ecc che potranno far trovare a micio e fido un po’ di serenità e spensieratezza.

Come si vive con un animale con delle fobie?
paure micio e fido

Io ho avuto la fortuna di vivere con dei cani paurosi e fifoni e queste loro paure mi hanno aiutato a crescere e a mettermi in discussione sempre, cercando ogni volta di trovare strategie per aiutarli.

Jun, la mia prima canina paurosa, poteva sfociare anche in aggressività se la paura era troppa. All’inizio non era facile capirla, ma grazie all’aiuto di persone esperte e dei mei percorsi formativi siamo riusciti a vivere una vita serena. Se vuoi sapere di più della nostra storia te la racconto nel mio libro, il cui ricavato verrà devoluto al Rifugio del cane di Pistoia.

DeeDee, era un cane fobico in canile, solo e chiuso nel suo mondo, con lui c’è voluto un bel percorso per aiutarlo ad affrontare la città, la macchina e un contesto diverso da quello del canile o delle aree vicino al canile. Oggi grazie al percorso fatto e all’aiuto di medici, omeopati e delle mie cure, è il cane più ottimista e coraggioso del mondo.

Blackstar era un po’ come la Joy, felici della vita e del mondo, solo che Blackstar dopo 10 anni di canile aveva deciso di chiudere qualsiasi relazione canina tranne che con DeeDee, complice il fatto anche della sua malattia e della sua debolezza fisica.

Cedric, noto anche come Paturnio, è un cane con molte difficoltà, ha paura delle persone, soprattutto degli uomini, dei rumori forti, delle macchine, dei camion ecc…purtroppo abitare a Firenze in zona stadio non lo aiuta. Ma in questi 9 mesi, di alti e bassi, siamo riusciti a trovare una serenità nelle passeggiate, per cui lui riesce abbastanza bene (non tutti i giorni sono uguali però) ad affrontare il contesto cittadino.

Io con i mei cani non ho mai lavorato sul problema, quindi non ho mai fatto incontrare a Jun cani e persone, non ho mai forzato DeeDee ad andare in contesti troppo urbani ed ho scelto con Cedric di modificare l’orario delle passeggiate in momenti della giornata più tranquilli.

Questo li ha resi più sereni, più felici di godersi la vita e meno focalizzati su qualcosa che poteva accadere. Non è certo facile e semplice, e non è detto che questa soluzione aiuti tutti i nostri amici, ma sicuramente seguendo i consigli di esperti riuscirete a godervi più micio e fido e a far godere a lui la vita.

Se vuoi aiutare micio e fido a superare le sue paure scopri cosa possiamo fare insieme  e iscriviti subito alla mia newsletter per ricevere ogni mese tanti contenuti aggiornati per aiutare il tuo amico a stare meglio!

Lascia un commento