Gli aromi del buonumore che ti aiutano a ripartire di slancio!

Gli aromi del buonumore che ti aiutano a ripartire di slancio!

Con l’arrivo della fine delle vacanze non è raro avere quella tipica sensazione di spossatezza, fisica e psicologica, caratterizzata da una perdita di tono generale ed energia. Ma ci sono gli aromi del buonumore!
La routine quotidiana sembra farsi più pesante, gli ostacoli più difficili da superare e gli sbalzi d’umore diventano una costante. Lasciarsi andare alla stanchezza, alla mancanza di stimoli e all’astenia generalizzata può talvolta sfociare subdolamente in veri e propri stati depressivi.

Il morale è sotto i tacchi dopo le vacanze estive?

aromi del buon umore

Ecco tre aromi del buonumore per risollevarsi: mandarino, basilico e pino silvestre.

Mandarino, uno degli aromi del buonumore che ci aiuta a ritrovare il bambino che è in noi

L’azione benefica sull’umore caratterizza la maggior parte delle essenze ottenute dagli agrumi, quali arancio amaro, limone e bergamotto. Ma nel caso del mandarino le vibrazioni allegre delle sue note aromatiche risultano particolarmente blande e delicate. Tanto da farne un’essenza che ben si adatta anche alla gravidanza e alla prima infanzia.

La sua fragranza dolce e allegra risolleva il morale, distende i nervi e attiva il buonumore, risultando quasi capace di svegliare il bambino che è in ciascuno di noi.

Basilico, il re degli aromi del buonumore

Le sue proprietà toniche, sfruttate per via olfattiva e quindi in aromaterapia, contribuiscono a innalzare il tono dell’umore e conferiscono a chi ne inala il profumo penetrante una sensazione di benessere generale. Utile anche per alleviare l’ansia e dare sollievo contro l’emicrania nervosa. È l’essenza indicata quando si vuole risvegliare la memoria, favorire la prontezza di comprensione e la precisione della risposta.

Pino silvestre, il talento “maschile” degli aromi del buonumore

Particolarmente benefico per la salute delle vie respiratorie, grazie alle sue proprietà antisettiche, antinfiammatorie, balsamiche ed espettoranti. Può rappresentare un ottimo rimedio nel trattamento di tosse, mal di gola e raffreddore.
Lo si usa a tale scopo negli appositi evaporatori e umidificatori per ambiente, alla dose di 3-4 gocce in poca acqua.
Si può usare per massaggi e frizioni, dopo opportuna diluizione, aggiungendo quindi pochissime gocce in olio base (ad esempio di mandorle), da effettuare sulla schiena e sul torace.

Buonumore, pronto uso

Per utilizzare in modo pratico i tre aromi del buonumore descritti nell’articolo è sufficiente metterne 2-3 gocce in un fazzoletto di cotone, dal quale inalare poi l’aroma durante la giornata, secondo necessità.
È possibile aggiungere 3-4 gocce nel diffusore di aromi per conferire tono ed energia agli ambienti in cui si soggiorna o si lavora.
Mi raccomando se avete animali domestici limitate l’uso degli oli essenziali in loro presenza o comunque permettetegli di uscire se l’odore non dovesse piacergli.
Per questi oli essenziali evitate di diffonderli nella zona notte, dove è preferibile diffondere oli che aiutano a conciliare il sonno ed il riposo.

Si possono anche aggiungere 10/12 a un cucchiaino di miele o di sale grosso, che potranno poi essere disciolti nell’acqua calda della vasca da bagno, per allontanare la stanchezza e favorire il flusso di nuove energie, con effetti al tempo stesso tonificanti e riequilibranti sul sistema nervoso e per regalarvi anche una coccola da Spa ed un momento di ben-essere tutto per noi.

Perché usiamo proprio il naso?

Non bisogna dimenticare che uno dei metodi per arrivare in maniera diretta ed efficace al sistema limbico – che potrebbe essere definito “centro di comando” del cervello in stretta relazione con la gestione di emozioni, ricordi, ma anche intuito e pulsioni sessuali – risiede nel meccanismo fisiologico dell’odorato. Le note aromatiche dei profumi degli aromi del buonumore favoriscono gli stati d’animo positivi (come quelli negativi). Attraverso le terminazioni nervose olfattive le essenze possono infatti raggiungere il cervello, amplificando o ripristinando lo stato di benessere e il buonumore.

aroma del buonumore

Vi consiglio di provare questi aromi del buonumore per affrontare questa fine estate ed autunno e di provare anche tantissimi altri oli essenziali insieme ad una naturopata che possono essere di aiuto a voi ed aiutare anche i vostri amici animali.

Lascia un commento