Il Reiki e la legge di attrazione

Il Reiki e la legge di attrazione

Ci sono tanti modi di guardare il Reiki e la legge di attrazione.

Perché mi capitano sempre le stesse situazioni dolorose come se fosse un copione che si ripete?


Perché se ho un’idea o una persona in testa, ogni cosa me la ricorda o ne parla?

Per esempio ci sono anche tanti modi di osservare il corpo umano e, a seconda dell’approccio utilizzato lo si può vedere come una macchina efficiente o come un cumulo zampillante di energia e di particelle.

Pensiamo al sistema nervoso, infatti.

Esso lavora tramite energia, così come tutto il resto. Non a caso ci nutriamo e dormiamo per recuperare le energie.

Perché ti dico tutto questo?

Per placare l’inevitabile occhiataccia scettica che si disegna sul viso di chi è restio alle pratiche alternative.

Eppure le particelle sono come quelle che emette la radio e vibrano esattamente allo stesso modo anche se con frequenze differenti.

Questo significa che, se guardiamo il nostro corpo come ad una fonte incredibile di particelle vibranti, il Reiki e la legge di attrazione avranno sicuramente più senso.

Un esempio?

Sapevi che se pizzichi una corda di una di due chitarre disposte l’una vicino all’altra, le vibrazioni faranno iniziare ad ondeggiare la stessa corda dell’altra chitarra?

Ecco, questo è il senso di quando ti dico che vibriamo a vibrazioni simili.

La  legge di attrazione dice: OGNI COSA ATTRAE IL SUO SIMILE

Ogni cosa attrae altre cose che hanno lo stesso tipo di vibrazione, per cui noi, attraverso la legge di attrazione, attiriamo nella nostra vita tutto ciò che ha la nostra stessa vibrazione.

La nostra frequenza vibratoria è composta da:

  • Le nostre preferenze.
  • Le nostre paure.
  • Vecchie parti di noi che non ci piacciono più ma sono ancora li
  • Il nostro passato
  • I nostri condizionamenti
  • E si mettiamoci anche una parolona d’effetto: il karma

Tutto ciò a cui dai attenzione ed intenzione verrà a te.

E anche in questo caso vale anche per tutte le emozioni inconsce che ti attraversano.

Ad esempio se pensi o parli di un amico che è da tanto che non vedi, improvvisamente ti arrivano sue notizie o altre persone te ne parlano o lo incontri.

<<Che coincidenza, parlavo di te proprio ieri!>>.

Se non facesse parte del tuo inconscio, se non facesse in qualche modo parte delle tue vibrazioni, non potrebbe nemmeno far parte della tua vita! Nulla che è in disaccordo con le tue vibrazioni può entrare nella tua realtà. NULLA.

In che modo funziona la legge di attrazione?

E’ semplicissimo, se dai attenzione, energia, aspettativa a ciò che fa vibrare il tuo cuore, attrarrai quello escludendo tutto il resto. C’è un grosso, enorme MA, che è il limite, il muro contro il quale normalmente si va a sbattere nella foga di “creare” attraverso la legge di attrazione prima di aver realmente compreso cosa sia e come funziona.

Il tuo polo di attrazione continua ad essere inquinato, influenzato, dal passato, dalle emozioni basse, dalle memorie tue e del tuo albero genealogico e da tutto ciò che è ancora presente nel tuo inconscio.

Quindi, alla luce di quanto compreso a questo punto dovresti iniziare a:

  1. Scegliere sempre la luce, cioè l’interpretazione positiva di ogni evento. E che è ora di fare qualcosa in merito, perchè se sei responsabile di ciò che hai attratto hai anche il potere di attrarre qualcosa di completamente diverso.
  2. I nostri pensieri, consci e inconsci.
  3. I nostri ricordi.
  4. Le memorie inconsce nostre, dei nostri parenti, dei nostri antenati, di altre vite e di persone a noi collegate (conoscenze Karmiche)
  5. I mostri traumi di questa vista e non solo….

Tutte le persone, le esperienze e gli oggetti di cui la tua vita è composta ti sono arrivati in questo modo: Li hai ATTRATTI tu.

Sulla legge di attrazione è stato ormai scritto moltissimo, e una delle cose più comuni che si legge è che se tu inizi a controllare i tuoi pensieri e le tue emozioni, inizierai anche ad attirare nella tua vita tutto ciò che desideri.
Questo in teoria è assolutamente vero ed in parte funziona… se non fosse per tutti i pensieri inconsci, le memorie e le emozioni tue e non tue e i traumi rimossi di cui non sei assolutamente consapevole e che fanno da sfondo pesante e fisso a tutti i tuoi pensieri consci. E soprattutto a tutto ciò che attrai.Intanto è importante dire che noi siamo soggetti sia alla forza di attrazione che alla forza di separazione attivate dalle nostre emozioni, positive o negative, AMORE o PAURA.

Quindi: attiri sia CIO’ AMI sia CIO’ CHE TEMI.

Se pensi alla tua vita, puoi individuare molte situazioni in cui la legge di attrazione si manifesta. 
Allo stesso modo se temi qualcosa e di conseguenza la tua attenzione interiore e la tua energia sono concentrate li, influenzi gli eventi attirando proprio quello che temi.
Diventi un magnete per quello di cui hai paura o che ti preoccupa.

Se ci pensi, quando ti aspetti che una cosa vada male o che ti capiti una cosa brutta, puntualmente quando la cosa avviene, dici:

<<Vedi lo sapevo, me lo sentivo!>>
in realtà è il contrario!

Poi ci sono tutte quelle cose che ti accadono, soprattutto cose spiacevoli o dolorose, che non riesci assolutamente a spiegarti, che ti danno la sensazione che ci sia quasi un accanimento contro di te .

Quello è il reame dell’inconscio.

Questo spaventa, ovviamente, perché non abbiamo controllo su di lui, non sappiamo cosa abbiamo dentro e quindi non possiamo prevedere quello che ci succederà, ci sentiamo in balia degli eventi, dell’ombra che vive in noi. 

In realtà cosa c’è nel nostro inconscio lo possiamo vedere benissimo!

E’ sufficiente guardare fuori da noi, quello che ci circonda, qualunque cosa e le situazioni che ci capitano, soprattutto se sono cicliche.

Chiaramente, nel momento in cui tu inizi a comprendere la legge di attrazione, puoi iniziare a fare qualcosa. 

La legge di attrazione e la legge di separazione sono sempre in funzione, sia che tu ne sia consapevole sia che le ignori, sia che tu decida di sfruttarle intenzionalmente sia che tu emetta nell’Universo pensieri ed emozioni casuali, a seconda di che tipo di emozioni provi sei soggetto all’una o all’altra.

Ma se decidi di entrare nella legge di attrazione esprimendo l’intento di ri-unirti alla tua vera essenza:

  1. Non c’è niente che desideri che tu non possa avere.
  2. Non c’è niente di ciò che non desideri che tu non possa escludere dalla tua realtà.
  3. Ripulirti il più possibile di pensieri, emozioni, memorie e traumi che trattieni nel tuo inconscio. Per fortuna esistono diverse tecniche molto semplici che puoi utilizzare da solo.
  4. Concentrarti intenzionalmente solo su quello che ami o che ti piace.
  5. Guardare solo gli aspetti positivi di cose, situazioni e persone.
  6. Scegliere sempre coscientemente pensieri, azioni, persone e parole.
  7. Aiutarti con il Reiki e con tutte le terapie vibrazionali a ripulirti ed avere un equilibrio energetico.
  8. Si sempre onesto con te stesso, per questo ti aiuta la meditazione.
  9. Come dicevo sopra pratica la meditazione per arrivare sempre a fondo di blocchi o noccioli che ti stanno sul groppone.
legge di attrazione

Ti do un consiglio molto importante:

Non cercare di attrarre nulla di importante nella tua vita, come situazioni particolari, partner, lavori se fai questa attività unicamente da solo e sei all’invio!

Almeno non oggi e  non subito.

Finché non ti sei ripulito da buona parte della tua spazzatura inconscia. 

Non finché non avrai iniziato ad amarti!

legge di attrazione

Ebbene si devi iniziare ad amarti!

Non finché non ti sei ripulito a livello energetico.

Se ti serve un supporto per comprendere la LEGGE di ATTRAZIONE e come funziona e per ricordare e realizzare il sogno della tua vita e della tua, lasciami un commento oppure contattami.

Lascia un commento