Al momento stai visualizzando Quarzo fumé, la pietra per la stabilità

Quarzo fumé, la pietra per la stabilità

In cristalloterapia, il quarzo fumé è molto apprezzato per le sue proprietà riequilibranti e rilassanti. Dona stabilità e senso di sicurezza, rafforza il coraggio e la resilienza, favorisce il radicamento e la chiarezza di pensiero. Conosciamolo meglio.

Com’è fatto?

Il quarzo fumé (detto anche quarzo affumicato) ha un aspetto intrigante, caratterizzato da sfumature che sembrano espandersi nella pietra come fumo e che possono andare dal giallo-bruno trasparente al grigio-nerastro traslucido.

Appartiene alla classe dei silicati, che secondo la cristalloterapia hanno la capacità di purificare l’aura e stabilizzare le energie. Ha un sistema cristallino trigonale, che si ritiene favorisca la canalizzazione energetica, mentre per il suo colore viene associato all’elemento terra, al radicamento e alla stabilità.

Quarzo fumé: proprietà e benefici

Come molte pietre di colore nero o scuro, il quarzo fumé è considerato una pietra protettiva, capace di allontanare le influenze energetiche esterne e di trasformare quelle interne come le emozioni o le convinzioni negative. Ha anche la capacità di proteggere dalle radiazioni e dalle emissioni elettromagnetiche di dispositivi vari.

Per la sua associazione all’elemento terra, si ritiene che il quarzo fumé abbia proprietà stabilizzanti sulle energie individuali. Lavorando sul primo chakra aiuta a rafforzare il senso di identità e di sicurezza, donando sostegno nei momenti di difficoltà.

Il quarzo fumé offre molti benefici anche a livello mentale:

  • Migliora la capacità di concentrarsi e di focalizzarsi sul presente.
  • Aiuta a sciogliere le tensioni emotive e lo stress.
  • Sostiene la capacità di pensare con chiarezza anche nelle situazioni che ci mettono sotto pressione.

Questa sua proprietà rilassante ha un impatto positivo anche sul fisico. Nella medicina tradizionale, i trattamenti con il quarzo fumé sono consigliati per chi soffre di crampi, dolori alla schiena e mal di testa. Si usa anche come sostegno nei trattamenti detox perché aiuta a purificare e riequilibrare le energie.

Come si usa?

quarzo-fume-proprieta-cristalloterapia
  • Il quarzo fumé armonizza il primo chakra, che governa il nostro senso di stabilità e identità. Nei trattamenti riequilibranti si posiziona in corrispondenza del chakra radice per facilitare il rilascio delle tensioni e sciogliere i blocchi.
  • Se vuoi lavorare sulla concentrazione e la resilienza, procurati un quarzo fumé da montare su una catenina e indossalo tutti i giorni.
  • Se stai vivendo una situazione di forte stress o un conflitto da cui non riesci a uscire, puoi provare la meditazione con i cristalli. Bastano 10-15 minuti al giorno tenendo con entrambe le mani un cilindro di quarzo fumé per calmare le emozioni e ritrovare la lucidità.
  • Per avere il sostegno del quarzo fumé contro i dolori, applicalo direttamente sulla zona interessata per 20-30 minuti.

Quarzo fumé e meditazione per la stabilità

Con la loro energia, pietre e cristalli possono essere un grande supporto nel lavoro interiore e per canalizzare le intenzioni. 

Se senti di aver perso il tuo centro, ti consiglio questa meditazione guidata con il quarzo fumé. Ti aiuterà a ritrovare la connessione con la Terra e la tua identità e puoi farla in soli 10-15 minuti.

1. Siediti con la schiena dritta, appoggiando bene i piedi nudi a terra. Tieni il quarzo fumé tra le mani appoggiate sulle gambe.

2. Chiudi gli occhi e inizia a respirare lentamente. Percepisci l’aria che entrando nel corpo porta nuova energia e uscendo elimina le tensioni stagnanti.

3. Seguendo il flusso dell’aria nel corpo sposta l’attenzione verso il basso, alla pianta dei piedi. Percepisci il contatto con il suolo, la fermezza con cui ti sostiene. Continua a inspirare ed espirare lentamente mentre senti il punto di incontro tra la tua energia e quella della Terra che diventa sempre più grande.

4. Visualizza le tue radici che uscendo dalla pianta dei piedi affondano nel pavimento e poi da lì nel terreno. Osservale estendersi sempre più in profondità fin verso il nucleo della Terra. Percepisci la loro forza, il senso di sicurezza e pace che nasce da questo contatto.

5. Seguendo il ritmo del respiro, l’energia della Terra risale dalle radici, attraversa i piedi e risale verso Muladhara. Arrivata al tuo centro, questa energia si espande e pervade ogni cellula del corpo, donandoti una profonda sensazione di calma interiore.

6. Stai con questa sensazione, inspirando ed espirando lentamente. Senti la pietra di quarzo fumé tra le mani, come sembra leggera. Quando espiri, le tensioni raggiungono la pietra che le scioglie trasformandole in nuova energia pura che rientra in circolo attraverso l’inspirazione.

7. Prenditi qualche istante per assaporare la sensazione di radicamento, sicurezza e stabilità interiore che hai ritrovato. Poi inizia a riportare l’attenzione sul corpo. Visualizza le tue radici che rientrano nelle piante dei piedi mantenendo saldo il contatto saldo l’energia della Terra. Ringrazia e concludi.

Se il mondo dei cristalli ti appassiona e vuoi scoprire come puoi usare le pietre per prenderti cura delle tue energie, iscriviti al mio percorso gratuito.

Stai attraversando un momento difficile e cerchi un sostegno naturale e profondo per tornare a stare e sentirti meglio? Scopri come posso aiutarti con Spleen Essence.

La newsletter del benessere

Jundipity è un appuntamento mensile con approfondimenti sulla naturopatia, consigli di benessere per te e i tuoi amici animali, sorprese e novità.

 

Lascia un commento